Cosa può dirci e darci la psicologia in questi tempi incerti?

La pandemia di COVID-19 sta mettendo a dura prova la tenuta economica, sanitaria, sociale e psichica del nostro paese e del mondo intero. Le conseguenze sanitarie ed economiche sono quelle di cui sentiamo parlare in modo più frequente e per cui alcune azioni sono già state intraprese. D’altronde, sono gli ambiti in cui l’esito della pandemia è più evidente e misurabile e di cui bisogna occuparsi con urgenza per la tenuta del paese.

Allo stesso tempo, sappiamo però che è molto alto il rischio che questa emergenza protratta abbia delle conseguenze sulla collettività a livello psico-sociale e iniziano ad essere disponibili anche evidenze in questo senso. E dato che i paesi sono fatti di persone, se non si presta sufficiente attenzione ai bisogni delle persone le conseguenze a lungo termine possono essere ancora più devastanti e imprevedibili.

La psicologia, occupandosi dello studio della mente e del comportamento umano, può offrire molto in questo momento di crisi. La diffusione di una cultura psicologica è fondamentale per avvicinare le persone a questa disciplina senza timori e resistenze.

Nel fumetto sono scritte parole che rimandano a concetti e strumenti che fanno parte del “cassetto degli attrezzi” dello psicologo. E che, in qualche modo, fanno parte del “cassetto degli attrezzi” di ciascuno di noi. Sono infatti disposizioni e capacità umane di cui tutti possiamo disporre. Può essere però difficile esserne consapevoli oppure riuscire a recuperarle in modo funzionale in momenti di difficoltà.

Un percorso di psicoterapia può aiutare a diventare consapevoli degli attrezzi che abbiamo a nostra disposizione per far fronte ai momenti di crisi.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *