“La felicità è una scelta quotidiana. Non la trovi in assenza di problemi, la trovi nonostante i problemi”

Stephen Littleworld

La resilienza in ambito psicologico indica la capacità che ha un individuo di far fronte ad eventi di vita stressanti o traumatici. Non è infatti l’entità dell’evento in sé a determinare la sofferenza psicologica, ma il significato che assume a livello individuale.

Essere resilienti di fronte alle difficoltà, non significa negare il dolore e le emozioni negative che ne conseguono, ma trovare le risorse personali per affrontarle e, spesso, riemergere dalla “tempesta” con maggiore consapevolezza e fiducia in sé.

Ma quali fattori contribuiscono a rendere le persone resilienti agli eventi stressanti?

In generale, avere un’attitudine positiva verso di sé e verso il mondo rende più capaci di affrontare le difficoltà che si incontrano nel corso della vita. In particolare, tra le credenze su di sé che aumentano le capacità di resilienza possiamo annoverare l’autostima, la percezione di auto-efficacia, una mentalità orientata alla crescita e la convinzione di poter dominare gli eventi esterni esercitando le proprie abilità, volontà e capacità (locus of control interno).

Altri fattori che aumentano la possibilità di riemergere più forti dalle difficoltà sono l’ottimismo, ossia la tendenza a cogliere il lato buono delle cose, e l’emozionalità positiva, ossia il focalizzarsi su quello che si possiede piuttosto che su ciò che manca. Risulta inoltre protettivo avere una rete sociale di supporto, sia dal punto di vista emotivo che pratico.

Ma un’attitudine positiva verso di sé e verso il mondo, si eredita o si impara?

La risposta, come spesso accade, sta nel mezzo. L’estroversione e l’emozionalità positiva sono tratti temperamentali e in parte ereditari collegati alla resilienza. Inoltre, la qualità delle relazioni precoci con le figure di riferimento principali, incide su aspetti centrali del funzionamento psichico, come la fiducia in sé e negli altri.

E’ comunque sempre possibile lavorare su di sé per sviluppare le proprie capacità di resilienza. Se ci si accorge di essere sopraffatti dagli eventi e di non riuscire a trovare autonomamente un modo per adattarsi alle difficoltà che si incontrano, è sempre possibile chiedere aiuto ad un professionista.

Per approfondire: https://www.stateofmind.it/tag/resilienza/

Categories:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *